Cannon Fodder

di Katsuhiro Otomo

regia Katsuhiro Otomo

(terzo episodio del film Memories)


Danilo Santoni 

Cannon Fodder (regia di Katsuhiro Otomo), terzo episodio del film d'animazione giapponese Memories. E' senza dubbio l'episodio più poetico e filosofico, e quello con la grafica più originale e sorprendente. Ambientato in una dittatura (comunista?) di natura steampunk e con una iconografia che ricorda immagini e gusto del tratto artistico caratteristico del periodo della prima guerra mondiale in Europa, con un misto di fanatismo imperiale mitteleuropeo e spinte rivoluzionarie del Realismo Sovietico, narra la giornata di una famiglia tipo del sottoproletariato di una società standardizzata, tutta tesa alla realizzazione di un unico scopo, sparare con immensi cannoni a vapore contro il nemico che vive in città volanti che però non vengono mai mostrate. Alla lunga è forse l'episodio che più rimane impresso nella mente e quello che più scava all'interno delle certezze dello spettatore, grazie soprattutto alla disperata solitudine dei personaggi imprigionati all'interno di una società-cannone e senza alcun contatto con la realtà: le città volanti del nemico non si vedono mai (e forse non esistono?). Il fulgido eroe immortalato in un quadro epico rivive nelle visioni di gloria di un bambino trasformandosi in un cartone animato infantile che mina alle basi la rassicurante monotonia della vita quotidiana del padre del ragazzo.


collegamenti

  

Memories

Katsuhiro Otomo

 

esterni

 

Shane Liebling, Memories of Memories. Otomo and Kubrick