Stink bomb

di Katsuhiro Otomo

regia Tensai Okamura

(secondo episodio del film Memories)


Danilo Santoni 

Stink Bomb (regia di Tensai Okamura), secondo episodio del film d'animazione giapponese Memories.

Ha un valore solo se visto come parodia di gran parte della produzione robotistica giapponese. Un impiegato di un istituto di ricerca che soffre per un brutto attacco di influenza si convince a prendere delle pillole che si trovano nell'ufficio del capo. A dispetto di quanto tutti pensavano, non sono però pillole contro l'influenza ma una micidiale arma batteriologica. Il malcapitato impiegato si risveglia dopo un sonno ristoratore in una città deserta, tutti gli abitanti sono morti colpiti da una misteriosa epidemia. Messosi in contato con gli uffici centrali di Tokyo gli viene ordinato di portare tutti i documenti segreti in città. Si mette in viaggio ed inizia a diffondere l'epidemia: infatti la malattia si propaga attraverso una specie di fumo color zafferano che emette un forte odore e che viene sprigionata dal corpo del ricercatore in quantità direttamente proporzionale al suo stato emotivo. Una volta scoperta la provenienza dell'epidemia, per fermare l'uomo, invece di un semplice avvertimento e di una quarantena, si fa ricorso a dosi massicce di mezzi di distruzione in un'escalation comico surreale che non fa altro che aumentare lo stato emotivo del portatore sano causando sempre più disastri. Paradossale è la fuga del ricercatore in moto mentre viene bombardato da migliaia di aerei che dimostrano una mira veramente pessima (non esistono più gli istruttori di un tempo!).

Il finale? Be', almeno questo non ve lo roviniamo! (anche se è un po' scontato).


collegamenti

  

Memories

Katsuhiro Otomo

 

esterni

 

Shane Liebling, Memories of Memories. Otomo and Kubrick