Speciale Ghost in the shell: a cura di Andrea Iovinelli

Logo Ghost in the shell

In un mondo in cui la mente umana si può programmare come un computer…
dov’è che termina l’anima dell’uomo ed inizia la macchina cibernetica?

L’anno è il 2029, confini tra naturale e cibernetico si vanno sempre più sfumando; le IA si fanno sempre più sofisticate e complesse; quasi tutti hanno delle interface impiantate nel cervello che permettono di interagire con i computer e di imparare da essi.
Il rovescio della medaglia sta nel fatto che l’essere umano è sempre più indifeso rispetto a manipolazioni esterne.
La ricerca dell’individuo per definire con precisione cosa sia l’essenza di una persona, la sua anima, quella cosa che viene definita ‘ghost’ si fa sempre più impellente ed irrinunciabile.
Il mondo di Ghost in the Shell si allarga: dopo il manga, l’anime, il videogioco ecco la nuova incarnazione della quest del Maggiore Motoko Kusanagi, la serie TV Ghost in the Shell Stand Alone Complex.


Ghost in the Shell: il manga – l’anime

Ghost in the Shell
Danilo Santoni, Lo spirito nella rete
Paul "neo" Martin, La singolarità della IA negli occhi di un giullare
Masamune Shirow
Toshiya Ueno, Japanimation e Tecno-Orientalismo


Ghost in the Shell: Stand Alone Complex

Il mondo di "GHOST IN THE SHELL" o l’arbitraria immaginazione di uno scrittore fantasma
Crociate di Robot
Un volo sulla Macchina Turing
Qualcosa che hai sempre desiderato sapere sullo "Spirito" (Ma che avevi paura di chiedere a Hiromatsu)
Guscio e/o Macchina
Intervista a Yoshiki Sakurai (vers.ingl.)



Ghost in the Shell: collegamenti esterni


Ghost in the Shell
Ghost in the Shell
Ghost in the Shell
Roger Ebert, recensione di Ghost in the Shell
Confronto anime - manga
Ghost in the Shell – the game


Ghost in the Shell: il gioco


Segnala questa pagina ad un amico - servizio offerto da Bravenet

Inserisci:        

Stampa questa pagina